Viticoltori Lenza e L

Viticoltori Lenza e L’Aglianico dei Colli di Salerno

Vini LenzaViticoltori Lenza è una giovane azienda che affonda le sue radici nella passione per la terra e per i cavalli tramandata di generazione in generazione ai membri della famiglia Lenza. Non a caso il simbolo dell’azienda è un cavallo stilizzato, che rappresenta il legame fra la terra e l’uomo: tale legame continua a rivestire un’importanza fondamentale per la formazione della generazione attuale dei Lenza con Stanislao, Valentino e Guido.

Il proprietario Guido Lenza, supportato dall’esperienza del padre Valentino e dall’entusiasmo  della moglie Ida Tascone viene coadiuvato nel lavoro in vigna ed in cantina dall’enologo Sergio Pappalardo. Sei e mezzo di ettari vitati posizionati in un corpo solo in modo monocolturale e collocati sulle docili colline di Montecorvino Rovella, tranquilla cittadina dei Monti Picentini, alle spalle della città di Salerno e a cavallo tra la Costiera Amalfitana, l’antica città di Paestum e il parco nazionale del Cilento. L’attività vitivinicola inizia nel 2013, ed è attualmente focalizzata sulla produzione dell’aglianico in purezza in tutte le sue forme: rossi di gran corpo, rosati o frizzanti che combinano i colori e gli aromi tipici propri del territorio e le uve di provenienza. La coltivazione segue metodiche tradizionali e naturalmente rispettose dell’ambiente; le vendemmie sono condotte interamente a mano per mantenere l’integrità del frutto fino all’ingresso in cantina. Dal 2017 l’azienda vinifica in totale assenza di solforosa e ha avviato la conversione al biologico.

Quattro i vini prodotti da quest’azienda di cui presentiamo le degustazioni

Massaro 2015 IGP Colli di Salerno Aglianico Rosso
Colore rosso rubino, cupo e tetragono. Al naso si presenta con elegante intensità, prima il sandalo poi la confettura di prugna, mora e ciliegia e poi il pepe nero ed eleganti note di rabarbaro che preannunciano l’ulteriore virata verso una delicata mineralità cinerea e con note di gesso. Le sensazioni gusto-olfattive sono scandite dal calore del sorso, adeguatamente supportato dalla freschezza e da tannini ancora un po’ ruvidi. Un vino che si mostra in tutta la sua potenza e che il tempo deve ancora ingentilire ma che nel contempo si fa apprezzare per intensità e persistenza.

Abbinamento consigliato: Primi con salse di carne, sfincione siciliano o con formaggi stagionati

Valentinia 2013 IGP Colli di Salerno Aglianico Rosso
Rosso rubino impenetrabile. Impatto olfattivo di grande effetto, seducente grazie all’andirivieni di note di confettura di prugna, mora, mirtilli cui si intrecciano il ginepro, il sandalo, il pot-pourri. E Subentrano poi, la noce moscata, la cannella, il pepe nero ed i chiodi di garofano elegantemente intrecciati a note di tostatura e di vaniglia. Impalcatura gustativa è ampia ed è scandita dall’equilibrio tra il ritmo impresso dalla spinta acido-tannica e la polposità del sorso. I tannini sono levigati ma ancora ben presenti nel corpo del vino. Finale lungo che chiude coerentemente su note speziate e di tostatura.

Abbinamento consigliato: Ziti al ragù, capretto al forno, formaggi ed insaccati stagionati.

Gabry 2017 IGP Colli di Salerno Aglianico Rosato frizzante
Naturalmente velato, a causa del particolare metodo di produzione, il vino  si presenta con una bella colorazione rosa tenue. Il delicato perlage porta al naso sentori di frutta fresca, lamponi ed agrumi, con le note di pompelmo in prevalenza, chiudono nuances di spezie. Al palato si presenta fresco e sapido, tanto da essere dissetante, piacevolmente beverino, ogni sorso deterge il palato e lascia una piacevole sensazione di arancia amara.

Abbinamento consigliato: Perfetto quale bevanda da aperitivo, in abbinamento a rustici, fritti


Donna Palomina 2017 IGP  Colli di Salerno Aglianico Rosato
Colore rosa cerasuolo. Al naso fruttato di ciliegia e sottobosco. Al palato sferzante freschezza e tannino lo rendono ideale per piatti dalla spiccata untuosità e grassezza.

Rispondi